DJ JACK MAZZONI

DJ JACK MAZZONI

INTERVISTA AL MITICO DJ DI “BOOMA YEE” E DI TANTE ALTRE HIT . . .

di Michela Flammini

E’ uno dei più famosi DJ di tutta Europa, ha raggiunto il successo internazionale con la bellissima hit “Booma Yee”, poi proseguito con tantissimi singoli ed album di successo. Sono usciti in questi giorni il singolo “BRING IT DOWN” e la compilation “ITALIAN REMIXES” , prodotta invece insieme a Paolo Noise, con le loro versioni, rivisitate, delle migliori hit di questa estate… Lo abbiamo intervistato per voi e ci siamo fatti raccontare della sua carriera a partire dagli esordi, e non solo…

Jack, come hai iniziato a fare il DJ?
Ho iniziato per passione e amore per la musica, poi alle superiori, durante le feste studentesche, mi sono appassionato molto a questo mondo e da lì ho incominciato…

Come è avvenuto poi il passaggio da Dj a DJ Producer?
Inizialmente sono riuscito ad ottenere un ingaggio al ‘’Seven Eleven”, vicino a casa mia, a Monte Lupo, locale molto famoso all’epoca (è stato il trampolino di lancio di molti personaggi famosi, come Franchino o Panariello, per citarne due).
Io mi sono presentato lì con la mia borsa di vinili in mano, della serie “Vorrei lavorare qui, fatemi provare!” e fortunatamente mi hanno preso: ho iniziato come terzo DJ, facendo la gavetta, mettendo i dischi quando gli altri Dj andavano in bagno, poi piano piano mi sono conquistato tutto, e da lì poi ho capito che mentre mettevo la musica degli altri, volevo fare anche qualcosa di mio, magari usciva un disco che non mi piaceva come era stato mixato e pensavo “Perché non provare a rifarlo come piace a me?”. Così ho iniziato…

Hai iniziato con qualche remix o con una tua canzone?
Ho iniziato con i remix, perché quando usciva un disco magari la canzone originale era troppo tranquilla per i miei gusti e io la volevo più ritmata…
Quindi con l’aiuto di un caro amico musicista, Bobo Landi, ho incominciato: all’inizio è chiaro ci si deve far aiutare se non si è musicisti, per non sbagliare ed inserire le note giuste senza errori, perché molti all’epoca iniziavano, sbagliando completamente le note.
Quindi ho iniziato per divertimento e poi mi sono presto accorto che questo tipo di remix non lo stava facendo nessuno in Italia, visto che all’epoca c’erano solo i remix ufficiali dei brani, mentre quelli non ufficiali, pensati per i Dj, non li aveva ancora realizzati nessuno in italia.
Così abbiamo iniziato: eravamo un gruppo molto unito, sebbene ci fossimo conosciuti un po’ per caso (insieme ad Alien Cut, Menegatti, Bottai, Fatrix), che portavo nella mia discoteca per le serate e lì ci siamo ritrovati a scambiarci idee di lavoro e siamo cresciuti artisticamente tutti insieme…

Come vi siete conosciuti con i tuoi colleghi?
Beh in quegli anni non c’erano ancora i social, quindi andavamo a indagare e a studiare gli altri Dj su YouTube… se poi ci piacevano i brani di altri iniziavamo delle collaborazioni e così è stato ed è tutt’ora!

Qual è stato, Jack, il tuo primo remix in assoluto?
Il primo in assoluto non lo ricordo, sicuramente tra i primi più professionali sono stati “Heaven Is a Place on Earth” di Belinda Carlisle e “Love the way you lie” di Rihanna.
Di Remix ne ho fatti tantissimi tra quelli ufficiali e non… saranno almeno 500.

Tantissimi davvero! E come è proseguita la tua carriera?
Nel 2006 ho cambiato locale, e sono passato al “Mood”, per anni ho lavorato d’inverno nei locali italiani e l’estate in Grecia a Corfù: tutte le sere a lavorare in una discoteca diversa, quelle erano le mie vacanze… Ogni tanto erano gli amici, che per vedermi, venivano a trovarmi lì. Sono rimasto al “Mood” fino al 2013, quando è uscita “Booma Yee”… e poi quello è stato un punto di svolta…

Te lo aspettavi un tale successo per “Booma Yee”?
Non così grande: era il 3 aprile 2013 quando uscì… ed in pochi giorni aveva già superato 1.000.000 di views su YouTube (che all’epoca erano tantissime), anche un po’ per il video, che con il suo lato “trash” aveva creato molto interesse…

E da lì sei divenuto uno dei DJ più famosi in Europa…
Beh, ho iniziato a vivere e lavorare tra Spagna (soprattutto Barcellona) e Italia (maggiormente Sicilia e Sardegna). Dal 2014, ho collaborato anche come produttore discografico con la “Blanco y Negro”, un’etichetta di Barcellona e nel 2016 sono passato alla mia attuale etichetta, la Wikolia Music, sempre di Barcellona…

Jack, è appena uscita “Bring it down”, che ha già riscosso un grande successo… Prossimi progetti, nonostante il lockdown, che ha annullato tutte le date degli eventi nelle discoteche?
Si, ovviamente tutte le date estive sono saltate, come anche tutti gli eventi in piazza ecc… Forse sarà il primo anno dal 2007 che riuscirò a godermi le vacanze estive! La cosa più positiva di questa situazione, però, è stata che ho prodotto tanta musica, circa una decina di brani, anche per altri colleghi. Però al momento non posso svelare ancora nulla… Tutto top secret!

Hai molte collaborazioni con DJ e anche in Radio, ce ne parli?
Si, ho numerose collaborazioni: in Radio tengo un mio programma tutti i martedì alle 23 su “One Dance” (Radio FM), inoltre collaboro con il mitico Paolo Noise, dello “Zoo di 105”, con cui ho iniziato due anni fa e per me è stato molto importante, perché mi ha aiutato ad essere maggiormente conosciuto anche nel mondo della radio. Lavoro principalmente con lui a livello di produzioni musicali, infatti almeno una volta l’anno tiriamo fuori un singolo insieme: mi da tante idee, anche perché lui, prima di me, è stato molto nel mondo della notte e quindi, come si dice nel settore, “sta sempre sul pezzo”.

SCARICALO GRATIS QUI:
https://hypeddit.com/track/o33fhl

E’ uscita la bellissima compilation “Italian Remixes” dell’estate, con lui, proprio in questi giorni, e hai altri pezzi in cantiere… vero?
Si, abbiamo fatto i remix dei brani più belli di questa estate, insieme a Paolo, una compilation completamente gratuita e poi da qui a settembre usciranno altri 5 nuovi singoli… Ci sarà molta carne a cuocere!

Raccontaci invece come è la vita sentimentale di un DJ, famoso come te?
No quella è proprio una tragedia, da romanzo tragico… Beh, già in questo mondo è difficile, poiché per lavoro viaggio spesso (solo in questo periodo, da aprile a ottobre, avrei avuto circa 80-90 voli) ed è raro che una persona accanto possa accettare il fatto che viaggi ogni due giorni. Cerco di instaurare rapporti sentimentali duraturi, quando capita, ma non è facilissimo, sia per il mio lavoro appunto, ma un po’ anche perché con il tempo si sono persi tanti valori: si pensa che “godersela” sia fare lo sciupafemmine, e invece, come risultato di questo tipo di lavoro, la verità è che ci si trova ancora più da soli…

Non è facile trovare qualcuno che lavora nel mondo della notte, che abbia di queste idee e i valori di una volta… Questo Jack è sicuramente apprezzabile! Ti auguriamo ancora tanto tanto successo allora, sia per la tua bellissima musica, che per la tua vita sentimentale ed un’estate all’insegna della migliore musica… quella firmata DJ Jack Mazzoni, ovviamente!
Grazie mille ed un saluto a tutti i lettori di Top-One!




VUOI ENTRARE A FAR PARTE DELLA COMMUNITY DI TOP-ONE?

DIVENTA SPONSOR/PARTNER!

PER INFO:

email: info@locaeventi.it

Tel. 3939934778

LOCA EVENTI

Leave a Reply

Your email address will not be published.